Incontro tra i servizi di salute mentale delle ASL di Firenze, Prato, Empoli e Pistoia

Data
27/06/2012
08:30 - 13:30


Programma Evento

Sede

Tuscany Starhotel
Firenze (FI)

Razionale
I servizi, anche in Toscana, oggi rischiano di essere «sul» territorio. I servizi vengono “spinti” a non essere più di territorio (cioè dedicati a una certa comunità) ma sul territorio e caratterizzati dall’essere disponibili per una utenza di una fascia di età (infanzia, adolescenza, adulti, anziani); oppure specializzati per patologia (disturbi psicotici, depressione, nevrosi e attacchi di panico, disturbi del comportamento alimentare, dipendenze con associati disturbi psichici). L’impasse attuale non è correlato solo a una riduzione delle risorse a disposizione dei servizi per la tutela della salute mentale, ma anche a una crisi della psichiatria: la psichiatria di comunità trova sempre meno connessioni con la comunità, sempre meno specificità (a vantaggio di aspetti specialistici più tecnici, diagnostici e terapeutici), sempre meno processi formativi dedicati a facilitare l’utilizzo delle condizioni e delle risorse locali a vantaggio della cura, mentre sono privilegiate piccole esperienze di laboratorio concepite in modo distaccato rispetto alla realtà
operativa. Una nuova definizione della psichiatria non può venire da una nuova teoria. Può scaturire solo in una nuova teorizzazione delle prassi.