La cardiopatia ischemica

Data
01/10/2016
08:30 - 16:45


Programma Evento 

Sede

Hotel Olimpia – Sant’Antimo (NA)

Razionale

Passare da un atteggiamento non razionale nel trattamento del paziente con cardiopatie ischemica ad un atteggiamento razionale focalizzato su interventi preventivi più efficaci con maggiore risalto alla terapia non farmacologica, (drastica modifica degli stili di vita), alla terapia farmacologica intensiva e personalizzata attraverso una maggiore collaborazione tra i professionisti della salute. In Italia le malattie cardiovascolari sono causa del 45-50% della mortalità globale: la cardiopatia ischemica da sola è a sua volta responsabile del 35% dei decessi dovuti a malattie cardiovascolari.
Si stima che la mortalità annuale per le forme tipiche di cardiopatia ischemica (angina, infarto e morte improvvisa) sia tra 70.000 e 80.000 casi.
L’Aterosclerosi coronarica è di gran lunga la causa più frequente di cardiopatia ischemica. Numerosi studi epidemiologici, condotti negli ultimi venticinque anni, hanno consentito di individuare alcune variabili individuali che si Associano a un maggior rischio di malattia; queste variabili sono i cosiddetti fattori di rischio coronario. Pertanto, gli obiettivi del corso sono quelli di fornire ai partecipanti, le conoscenze più attuali in tema di cardiopatia ischemica che consentono di identificare ed affrontare in maniera ottimale la diagnosi ed il trattamento dei pazienti.